Category: Editorial/Insights in Emergency Medicine

Verbali riunioni 18/19 Ottobre 2012

VIII Congresso Nazionale SIMEU Rimini VERBALI RIUNIONI 18-19 Ottobre 2012 Italian Journal of Emergency Medicine - Novembre 2012 special number VERBALI RIUNIONI - 18-19 Ottobre VIII Congresso Nazionale SIMEU - Rimini 3 GRUPPO DI STUDIO ECOGRAFIA IN URGENZA VERBALE RIUNIONE Data: 18 ottobre 2012 Ora: 18.00 – 19.00 (workshop dalle 14.00 alle 17.00) Sede: Rimini – Palacongressi – VIII Congresso Nazionale SIMEU ORDINE DEL GIORNO Revisione esame di certificazione svolto nella mattina del 18/10/2012 Revisione e definizione del curriculum formativo in ecografia d’urgenza SIMEU Revisione e definizione delle modalità degli esami di certificazione di competenza Revisione e definizione dei criteri di accreditamento di istruttori e direttori di corso e dei centri Rapporti con altre società scientifiche (WINFOCUS, SIUMB, SIEC, ecc.) Revisione delle attività formative proposte Revisione e definizione della struttura della rete formativa (commissione nazionale, centri e referenti regionali) Varie ed eventuali REVISIONE ESAME DI CERTIFICAZIONE Nell’ambito di una valutazione globalmente positiva sono stati rilevati alcuni elementi da migliorare: • alcuni quesiti del test teorico sono da rendere meno ambigui (i quesiti dubbi sono stati segnalati dai candidati e registrati per la correzione); • opportuno un aumento dei tempi per la valutazione pratica (20’ per ogni candidato + 10’ per la decisione fra i due valutatori, la compilazione della scheda e il feed-back); • per la migliore qualità dell’esame sarà necessario il reclutamento di modelli; • la faculty deve garantire un atteggiamento omogeneo, con criteri di valutazione standard (che saranno affinati) e senza supporto ai candidati durante la prova pratica (trattandosi di un esame di certificazione e non di una esercitazione); • nella prova di simulazione con gli scenari è da limitare la possibilità di interazione tra i candidati; • dovranno essere predisposti altri 3-6 scenari, di difficoltà analoga a quelli già proposti. La SIMEU proseguirà in Italia nella programmazione di esami di certificazione di competenza avanzata. Nel 2013 dovranno essere pianificate almeno due edizioni dell’esame (una al centro-nord e una al centro-sud). REVISIONE LINEE GUIDA e RAPPORTI CON ALTRE SOCIETÀ SCIENTIFICHE Sono state discusse nel workshop del pomeriggio e adottate all’unanimità nella riunione conclusiva le nuove linee guida sui percorsi formativi e i criteri di accreditamento di istruttori, direttori e centri. Le linee guida sono le stesse già approvate nel giugno scorso da WINFOCUS Italia; in tal modo si garantisce una solida base per la collaborazione tra le due società, che ha già permesso la realizzazione di evento importante nell’esame di certificazione di competenza congiunto. Per quanto riguarda la SIUMB – Sezione Urgenza, saranno trasmesse ai responsabili le linee guida approvate da WINFOCUS e da SIMEU, per verificare la possibilità di condivisione. REVISIONE ATTIVITÀ FORMATIVE Si è optato per l’estensione dei corsi base a 2 giorni (16 ore). I corsi avanzati avranno la durata standard di due giorni, con possibile estensione a 2 giorni e ½ per garantire il richiamo delle conoscenze relative ai corsi base. Per i corsi monotematici la preferenza sarà data a corsi orientati ai problemi, piuttosto che agli organi (p.es. corso sull’insufficienza respiratoria, piuttosto che sul polmone). 4 Italian Journal of Emergency Medicine - Novembre 2012 special number VIII Congresso Nazionale SIMEU - Rimini VERBALI RIUNIONI - 18-19 Ottobre Sono da potenziare le attività di stage, realizzando un’anagrafe dei centri con caratteristiche adeguate e disponibili ad accogliere colleghi per attività di stage con durata variabile da una settimana a 6 mesi. RETE FORMATIVA NAZIONALE Confermata la struttura attuale, con impegno all’estensione ulteriore, attraverso l’accreditamento di altri direttori e istruttori, in particolare nelle regioni non ancora coperte. Per l’accreditamento iniziale dei direttori (e per il mantenimento dello status) si è confermato il criterio vincolante dell’attività in Medicina d’Urgenza – PS; i direttori che concludono l’attività professionale o che si trasferiscono stabilmente in strutture diverse dalla Medicina d’Urgenza potranno proseguire l’attività di istruttori, ma non quella di direttori. Italian Journal of Emergency Medicine - Novembre 2012 special number VERBALI RIUNIONI - 18-19 Ottobre VIII Congresso Nazionale SIMEU - Rimini 5 COMMISSIONE NAZIONALE FORMAZIONE VERBALE RIUNIONE Data: 19 ottobre 2012 Ora: 17.00 – 18.30 Sede: Rimini – Palacongressi – VIII Congresso Nazionale SIMEU PRESENTI RESPONSABILI DI AREA FORMATIVA: Alessandra Prone, Maria Antonietta Bressan, Patrizia Vitolo, Rodolfo Sbrojavacca, Ranieri Cravero, Francesca Cortellaro, Francesco Pratticò, Roberto Cosentini, Fabio De Iaco, Gian A. Cibinel ISTRUTTORI E SOCI PROPONENTI NUOVE AREE FORMATIVE: Cinzia Barletta, Francesca Cortellaro, Daniele Coen, Ciro Paolillo, Andrea Bribani, Andrea Magnacavallo, Giancarlo Abregal, Alessandro Riccardi ASSENTI: Fernando Schiraldi, Claudio Menon, Enrico Ruggiero, Paolo Groff ORDINE DEL GIORNO Situazione aree formative Reclutamento istruttori e direttori Revisione regolamento Proposte di nuove aree formative Calendario 2013 SITUAZIONE AREE FORMATIVE L’attività nelle diverse aree formative è stata brevemente descritta dai rispettivi responsabili o dal coordinatore nazionale (in assenza del responsabile), con indicazione delle prospettive di sviluppo e delle problematiche, come di seguito riportato. Management in Medicina d’Urgenza e in P.S. Maria Antonietta Bressan Sopravvivenza in P.S. per giovani medici Rodolfo Sbrojavacca Monitoraggio in P.S. e in Medicina d’Urgenza Ranieri Cravero Elettrocardiografia in area di emergenza Gian Cibinel (per Enrico Ruggiero) Ecografia clinica in emergenza-urgenza Gian Cibinel Ecografia per infermieri Alessandra Prone Disordini elettrolitici e dell’equilibrio acido-base Gian Cibinel (per Fernando Schiraldi) Sedoanalgesia in P.S. e in Medicina d’Urgenza Fabio De Iaco Gestione delle vie aeree in emergenza Francesco Pratticò Insufficienza respiratoria acuta - CPAP e NIV Roberto Cosentini (e Paolo Groff) La ferita e la sutura in P.S. Gian Cibinel (per Claudio Menon) Supporto alle funzioni vitali Patrizia Vitolo A fronte dell’orientamento societario alla realizzazione di reti formative omogenee, con riduzione dei costi per i soci, sono state discusse alcune problematiche – con indicazioni conseguenti da parte della commissione: • corsi di formazione “fatti in casa” in occasione di eventi SIMEU – da evitare, con interventi adeguati da parte della Presidenza e del Responsabile Nazionale Formazione, e con supporto per la realizzazione di corsi SIMEU da parte della Commissione Nazionale Formazione; • costi dei corsi per alcune aree formative (gestione delle vie aree, in particolare) – necessario un contributo da parte degli allievi dei corsi, superiore alle tariffe standard dei corsi SIMEU, con maggiore supporto da parte della società; 6 Italian Journal of Emergency Medicine - Novembre 2012 special number VIII Congresso Nazionale SIMEU - Rimini VERBALI RIUNIONI - 18-19 Ottobre • qualità e omogeneità della formazione SIMEU – da garantire attraverso la definizione dei contenuti, dei metodi e dei percorsi formativi (anche quelli per istruttori), e mediante la verifica di ogni evento e il confronto tra gli istruttori. Sono stati sottolineati alcuni elementi che depongono per un alto livello dei prodotti formativi SIMEU: • collegamento a società internazionali (AHA per il supporto alle funzioni vitali, WINFOCUS per l’ecografia, USA Difficult Airway Group per la gestione delle vie aeree); • coinvolgimento dei direttori di alcune aree SIMEU nelle attività formative EuSEM (ventilazione, ecografia, alterazioni acido-base ed elettrolitiche); • attività formative in Cina, attuate dalle SIMEU e richieste dal CCEP – Chinese College of Emergency Physicians RECLUTAMENTO ISTRUTTORI E DIRETTORI L’estensione delle reti formative in tutte le regioni è una priorità per la società e per i responsabili di ogni area. Un obiettivo primario in ogni corso è la formazione dei formatori, che possono essere reclutati tra i partecipanti a corsi precedenti, oppure in base a indicazioni dei presidenti regionali o dei referenti di altre aree formative, o anche su autocandidatura. Nelle aree formative che si rivolgono anche alla professione infermieristica dovranno essere inclusi nelle faculty nazionali degli infermieri, con la prospettiva di una corresponsabilità medici-infermieri nel coordinamento di area. REVISIONE REGOLAMENTO Non sono state proposte modifiche al regolamento vigente. PROPOSTE DI NUOVE AREE FORMATIVE Sono state proposte tre nuove aree formative: Sicurezza e rischio clinico – mandato per sviluppare il prodotto formativo (già sperimentato) alla proponente Dott. ssa Cinzia Barletta; Sepsi – mandato per sviluppare il prodotto formativo (già sperimentato come progetto della regione Lombardia) ai proponenti, Dott. Daniele Coen e Dott.ssa Francesca Cortellaro; Triage in PS – mandato per sviluppare il prodotto formativo (già sperimentato con diverse modalità in molte regioni) al responsabile nazionale del gruppo triage, con la collaborazione del responsabile nazionale per la professione infermieristica e del responsabile nazionale SIMEU per la formazione. CALENDARIO Il calendario 2013 sarà predisposto da ogni faculty, considerando l’esigenza di portare la formazione vicino ai soci, e la possibilità di associare gli eventi formativi ai congressi/convegni regionali. Italian Journal of Emergency Medicine - Novembre 2012 special number VERBALI RIUNIONI - 18-19 Ottobre VIII Congresso Nazionale SIMEU - Rimini 7 In data 19 ottobre si è svolto nell’ambito del congresso nazionale il primo incontro del gruppo di lavoro Semi – Intensiva, al quale ha fatto riscontro una significativa partecipazione di colleghi, rappresentativi del territorio nazionale, secondo il programma: • Presentazione dell’iniziativa: dr. Fabio Causin (Treviso) • Overview su situazione italiana e internazionale: dr. Enrico Barboni (Udine) • Proposta GIVITI: dr. Franco Aprà (Torino) dr. Malacarne (Pisa • Costituzione Gruppo di Lavoro: dr. Andrea Purro (Torino) • Conclusioni: dr. Giorgio Carbone Il gruppo di studio nasce dall’esigenza di valorizzare il ruolo del medico di urgenza, sempre più coinvolto nella cura e nel percorso ospedaliero del paziente critico, alla luce anche della sempre più frequente impostazione dell’organizzazione ospedaliera per intensità di cura. Da rilevare come particolarmente significativo l’intervento del dr Malacarne, che ha proposto la costituzione di un gruppo semi intensiva GIVITI, con lo scopo di valutare: a) appropriatezza delle risorse impiegate; b) promuovere la cultura scientifica degli operatori; c) aumentare le conoscenze disponibili per la cura del paziente critico. La discussione che si è svolta tra i partecipanti all’incontro ha evidenziato l’esistenza di differenti problematiche ed esigenze professionali. Tuttavia è emersa l’esigenza comune di collaborare insieme, per acquisire una più completa definizione ed autorevolezza del ruolo che ciascuno svolge nel proprio ambito lavorativo. La conclusione dell’incontro è stata caratterizzata da questo programma: • condivisione di una mailing list • elaborazione di un questionario per caratterizzare i partecipanti al gruppo • elaborazione di un documento rappresentativo del gruppo • identificazione di problematiche da affrontare e sviluppare (formazione professionale, organizzazione del lavoro, posizioni condivise riguardo la futura evoluzione dell’organizzazione sanitaria • organizzazione di un congresso/convegno che tragga spunto dal gruppo di lavoro È stata infine ribadita la massima apertura verso tutti coloro che svolgano questo tipo di lavoro, nelle diverse realtà regionali ed organizzative. Coloro che intendono aderire all’iniziativa possono inviare un messaggio a subintensiva@gmail.com Firmato Franco Aprà, Fabio Causin, Andrea Purro 8 Italian Journal of Emergency Medicine - Novembre 2012 special number VIII Congresso Nazionale SIMEU - Rimini VERBALI RIUNIONI - 18-19 Ottobre RIUNIONE GRUPPO TRIAGE Nell’ambito dell’ultimo Congresso Nazionale della Simeu, svoltosi a Rimini nel mese di ottobre, ampio spazio è stato dato al TRIAGE. È stato infatti l’argomento di una delle sessioni che hanno inaugurato il Congresso, è stato ampiamente dibattuto nell’ambito della sessione infermieristica il penultimo giorno, ed è stato l’argomento di un workshop intitolato: ”Controversie sul triage”. Il Coordinamento Nazionale del Triage (CNT) di cui anche la Simeu fa parte, riunitosi a Firenze nel settembre scorso, aveva pensato di utilizzare il Congresso Rimini per riunire informalmente medici ed infermieri interessati particolarmente al triage, presenti all’evento congressuale. Sabato 20 ottobre quindi, nell’intervallo della sessione infermieristica, i componenti del CNT hanno incontrato iscritti Simeu coinvolti nel gruppo di lavoro sul Triage. Erano presenti Braglia (GFT, iscritto Simeu), Marchisio (GFT), Guzzo (Lazio), Susi (Simeu), Gelati (Simeu), tutti membri fondatori del CNT, Andreucci (Emilia Romagna), Civita e Mana (Piemonte), Bergamini (Sardegna), Celano e Cosi (Lombardia), Juricich (Veneto), Delle Piane (Liguria, coordinatore infermieristico nazionale Simeu). Per prima cosa ci si è aggiornati rispetto al tavolo nazionale presso il Ministero per la revisione delle LLGG nazionali: proprio nei giorni immediatamente precedenti al congresso di Rimini il Ministero della salute, nella persona della dr.sa Panuccio, ha invitato la Simeu, la Fimeuc, il GFT, l’Aniarti, a fornire ognuno un nominativo entro il 31 ottobre successivo per il costituendo tavolo. Quindi l’auspicio di tutti è stato quello di vedere nascere al più presto (entro dicembre) il gruppo di lavoro per l’aggiornamento delle LLGG sul triage, con un’adeguata rappresentanza infermieristica, visto che è stato ribadito da tutti i partecipanti la peculiarità infermieristica della metodica. Si è poi affrontato il tema sul futuro del CNT, ora che la via per il tavolo nazionale sembra spianata. I fondatori del CNT, col convinto assenso di tutti i presenti, sono convinti che il patrimonio di idee, di contatti umani e professionali, che si è concretizzato anche con la riunione del giugno scorso, in cui rappresentanti di quasi tutte le regioni hanno condiviso il documento elaborato dal CNT e pubblicato sul n. 29 di Monitor (rivista di Agenas), non debba disperdersi, visto che si è creata una vasta rete di conoscenze e professionalità, con la diversità delle esperienze regionali; è quindi obiettivo condiviso mantenere vivo questo confronto e coinvolgere quei gruppi che pur avendo maturato esperienza decennale e una modalità gestionale ed organizzativa difforme dal modello proposto dal documento pubblicato su Monitor, non ancora si sono confrontati col CNT; questo perché si è convinti di poter trovare un minimo comun denominatore in tempo utile per trasferire questa acquisizione al tavolo con le istituzioni: Ministero e Regioni. Infine proprio in quest‘ottica va inquadrato il progetto di un evento nazionale sul triage da concretizzare nei primi mesi del 2013, per dare la possibilità a tutte le realtà regionali di far conoscere la propria realtà e confrontarsi per la ricerca di una sintesi nazionale. Beniamino Susi Consigliere Nazionale SIMEU Coordinatore Gruppo Lavoro Triage della SIMEU

 

Itjem is the official italian scientific review for emergency medicine.

Publisher: Simeu, Società italiana della medicina di emergenza-urgenza, via Valprato, 68 Torino - www.simeu.it

Editorial coordination: Silvia Alparone.

Scientific Manager : Giuliano Bertazzoni; Operating Editorial Board: Paolo Balzaretti, Guido Borasi, Rodolfo Ferrari, Mauro Giordano, Paolo Groff, Emanuele Pivetta;

Advisory Board: Michele Gulizia, Riccardo Lubrano, Marco Ranieri, Maria Pia Ruggieri, Roberta Petrino, Francesco Violi.

Editorial Board and Reviewers: Giancarlo Agnelli, Giancarlo Avanzi, Marco Baroni, Stefania Basili, Alessio Bertini, Francesco Buccelletti, Gian A. Cibinel, Roberto Cosentini, Fabio De Iaco, Andrea Fabbri, Paola Noto, Giovanni Ricevuti, Fernando Schiraldi, Danilo Toni.

Norme editoriali clicca qui.

  • Scientifici

  • Divulgativi

Loading
Loading